luna

luna

giovedì 17 aprile 2014

Interessante ricerca:  
Dizionario Geografico Fisico e Storico della Toscana.

Apri la foto per il collegamento.


collegamento


Chi cerca trova....

martedì 15 aprile 2014

venerdì 11 aprile 2014

Sentiero dei Cavalleggeri Promontorio di Piombino


Vi sembrerà strano, ma personalmente Piombino lo associavo solo come polo siderurgico e porto dei traghetti per l'Elba.
Sul suo promontorio c'è un percorso ad anello che è una meraviglia:
Il sentiero dei Cavalleggeri.
Ci sono più possibilità di ingresso per iniziare l'anello, noi abbiamo scelto loc. Reciso.

DATI GPS:
Altimetria












DESCRIZIONE
Da loc. Reciso, non lontano dal paese di Populonia, prendiamo la strada sterrata, sicuramente una via tagliafuoco, contrassegnata come sentiero n. 300 ,seguendo il crinale che attraversa tutto il promontorio fino a (Piombino-Salivoli) Cala Moresca. 
Lungo strada troviamo la chiesina di San Quirico (resti), poco dopo il bivio sulla destra che porta al monastero medioevale (resti). Noi abbiamo continuato a diritto.
Dopo aver toccato il culmine scendiamo e poco prima di Salivoli un punto panoramico ci fà vedere tutto il golfo di Piombino. Continuando troveremo un bivio sulla destra sentiero n.304 che accorcerebbe il nostro giro ma il desiderio è di farlo per intero, quindi tiriamo a diritto. Poco dopo un nuovo bivio sulla destra, sentiero n. 305 che immettendosi direttamente sul sentiero dei cavalleggeri evita Cala Moresca. Noi abbiamo continuato diritto fino ad arrivare a un altro bivio sulla destra sempre sentiero 300 che seguiamo fino alla Cala Moresca. In questo punto alcune panchine invitano a un merendino con panorama. (da Reciso h.2.00).
Da qui inizia e seguiamo il mitico sentiero dei Cavalleggeri segnavia n.302 che, con continui sali scendi attraversa nuovamente il promontorio lato mare fino ad arrivare al golfo di Baratti Populonia (Reciso concludendo l'anello).
Il sentiero prima largo poi sempre più stretto, si immerge  nelle più svariate piante di macchia mediterranea. La cartellonistica informativa, ben fatta, ci aiuta con foto a riconoscere le varie piante.(fino al fosso alle Canne siamo sul percorso botanico).
La prima località che troviamo è fosso alle Canne poi a un bivio sulla sinistra seguiamo il segnavia 302 che in 30 minuti di ripida discesa ci porta alla Cala San Quirico.
Al bivio successivo continuiamo a diritto sentiero 302 per la Buca delle Fate***** scogliera e panorama da sogno, cinque stelle nome appropriato. A destra un sentiero riporterebbe a Reciso in 20 minuti col sentiero 301.
Dopo una lunga sosta in meditazione con le "fate" e il "panino" riprendiamo il nostro cammino costeggiando il mare con le sue belle scogliere.
Dopo aver fatto alcuni sali scendi arriviamo a Baratti. Una bella bevuta di succo ace e ripartiamo in salita per asfalto fino a ritrovare il posteggio loc. Reciso.

 

venerdì 4 aprile 2014

Dalla Consuma fino a S. Ellero

Si arriva alla Consuma con la SITA 
Partenza da Firenze giorni feriali stazione Busitalia alle ore 6 oppure alle ore 7 meglio le sette si dorme di più.....

  


Descrizione: 
Non ci sono grandi cose da dire perchè il tracciato è segnalato benissimo dal C.A.I 
Il sentiero da seguire è il numero








Scendiamo dalla corriera alla fermata nel centro della Consuma, prendiamo in direzione di Firenze e al bivio con la cartellonistica C.A.I giriamo a sinistra. Da questo momento seguite il sentiero n.6 fino a S. Ellero.
Di seguito le località che tocchiamo: Consuma - Poggio S. Bartolo - Magnale - Paterno - Melosa - Fontisterni - S. Ellero stazione FS.

ore cammino: 5 più soste.

difficoltà: E ....ci sono mille metri di discesa allacciarsi bene gli scarponi utile i bastoncini da trekking


Per il ritorno da S. Ellero si prende il treno vedi orari:
















Tracciato GPS




Dati GPS







giovedì 3 aprile 2014

Monte Rondinaio ...ciaspolatadel primo aprile

Giovanna e Stefano ....al monte Rondinaio si sono regalati un bel pesce d'aprile.






Rondinaio Gio e Stef 1 APR 2014 from Guido. on Vimeo. 
Per vedere il video più grande apri Vimeo qui sopra.

APRI TUTTE LE FOTO