Libro Aperto

Libro Aperto
libro Aperto

venerdì 27 settembre 2019

2019 SICILIA - LAMPEDUSA....e risalendo lo stivale.

17 giugno 2019
Oggi visita a Marzara e al Satiro Danzante, e dopo aver assaggiato gli arancini del luogo proseguiamo la giornata con la visita a Erice e Dattilo, dove ci aspettano i famosi cannoli.
Nel pomeriggio andiamo a Mozia, Saline Infarsa con mulino. Il ritorno a Marzara conclude la giornata.





2019 SICILIA - LAMPEDUSA....e risalendo lo stivale

16 giugno 2019
Veniamo via da Palermo, la nostra meta di oggi è arrivare a Marzara del Vallo.
Strada facendo  ci fermiamo a Palazzo Adriano. Il paese molto carino e ormai noto come luogo dove fu girato il film "Nuovo Cinema Paradiso". La proloco organizza un piccolo tour dei luoghi di ripresa  e apre al pubblico un  museo con foto e oggetti che sono serviti per il film. Nel paese ci sono due chiese una Cattolica e una Greca Ortodossa.
Proseguendo ci fermiamo a Portella della Ginestra dove nel 1947 furono uccisi dalla mafia i lavoratori che, pacificamente festeggiavono il 1 Maggio.
Arriviamo a Marzara del Vallo sul tardi ma in tempo per girellare per le strade strette della città vecchia, e una capatina al porto. Ormeggiati ci sono pochi pescherecci, uno di quelli tirò su dal mare,impigliato nelle sue reti, il famoso bronzo del "Satiro Danzante".





2019 SICILIA - LAMPEDUSA....e risalendo lo stivale

  • 14 - 15 giugno 2019
  •  Da Lampedusa voliamo in continente con scalo a Palermo. Decidiamo di andare per prima a Monreale, La cattedrale è bellissima con i suoi 6000 mq di decorazione a mosaici,  il suo chiosco con le sue doppie colonne bizzantine-moresche sono da ammirare una per una. Fondata da Guglielmo II nel 1172. Dopo questa meraviglia ci rechiamo a Palermo visitando le maggiori chiese della città, compreso la straordinaria cappella Palatina all'interno delpalazzo reale.


  • Il Palazzo Reale sec. XI - XII simbolo della dinastia Normanna. Il palazzo fu residenza dei sovrani e sede del potere politico. Cappella Palatina fondata nel 1130, rappresenta il massimo del sincretismo culturale e artistico generatosi nella Palermo Normanna, con i mosaici Bizzantini; il soffitto ligneo a Muqarnas con pitture di cultura Islamica e il pavimento in Opus Sectile bizzantino.

  • Chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio (detta la Martorana, concattedrale dell'eparchia  di Piana degli Albanesi)  fondata intorno al 1140, nasce come cappella privata dedicata alla Vergine Maria,e costituisce il simbolo della purezza del genio Bizzantino Ortodosso. L'impianto di epoca Normanna è caratterizzato da una pianta a croce greca iscritta in un quadrato e sormontata al centro da una cupola.

  • Chiesa di San Cataldo sorge accanto alla chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio , insieme a essa, costituisce un insieme monumentale di forte capacità attrattiva.

  • Chiesa di San Giovanni degli Eremiti Il complesso è della prima metà del secolo XII, comprende la chiesa e il chiostro - facente parte del monastero fondato da Ruggero II intorno al 1132 - e la "sala Araba" a pianta rettangolare, brano di una moschea del X secolo. La chiesa ha un articolato sistema di copertura a cupole

  • Cattedrale di Palermo dedicata a Maria SS.Assunta, sorge in un'area a ridosso delle antiche mura Punico-Romane che chiudevono il luogo del primo insediamento Fenicio.All'Arcivescovo Gualtiero si deve la ricostruzione dell'edificio normanno, collocata dagli studiosi tra il 1169 e il 1185, anno della consacrazione della chiesa.

giovedì 19 settembre 2019

2019 Balzo delle Rose (Abetone)

Ogni anno è ormai abitudine andare al Balzo delle Rose, una volta in autunno e un'altra volta con la neve a ciaspolare.
Ieri il bel tempo, la bella compagnia e i colori della macchia di mirtillo hanno contribuito a fare un splendida giornata.
Come al solito abbiamo lasciato l'auto al "madonnino" lungo la strada che porta a Rotari. Da li siamo arrivati alla strada del Duca in località Rami Secchi, salendo il costone fino alla cima del Balzo.




DATI GPS in video 3D:


Relive 'Balzo delle Rose'

giovedì 5 settembre 2019

Tentativo al lago Scaffaiolo e Lago Baccio e Santo



Purtroppo mercoledi il forte vento 70 - 80 km/h, una nuvola fissa sul lago scaffaiolo che impediva la visuale e il freddo percepito...forse 8°c , non ci ha fatto raggiungere la meta di oggi. Con amarezza, ma convinti di andare in un posto bello, abbiamo ripiegato su un altro luogo: Il Lago Baccio e il Lago Santo. 
Con piacere al Baccio abbiamo consumato il nostro solito panino ammirando la bella conca glaciale con la vetta del Rondinaio. Purtroppo il tempo per andare in vetta non c'era, ci siamo accontentati di un caffè preso al Lago Santo.
Degno di nota: il timore vinto da Daniele di salire sulla funivia. Qui sotto il piccolo video che ha girato.







Il tratto della funivia e il piccolo tratto a piedi A/R prima di rinunciare.




Con Francesca Daniele e Massimo al Lago Santo


Il tratto dal posteggio del lago Santo fino al Lago Baccio e al Lago Santo.