Libro Aperto

Libro Aperto
libro Aperto

giovedì 25 giugno 2020

2020 Balzo delle Rose dal segnavia 515




DESCRIZIONE

Lasciate le auto al Madonnino [wp1] sulla strada che porta a Rotari, iniziamo a camminare sulla bella strada forestale, siamo nel Parco del Frignano. Percorriamo la strada per circa km. 1,8 siamo ai cosidetti Rami Secchi, intersecando la Strada del Duca [wp2] che proviene da Casa Coppi.
In questo punto di solito, iniziamo la salita al Balzo,questa volta prendiamo a destra la strada del duca e la percorriamo per km.2 fino ad arrivare al bivio a sinistra che sale nel bosco, segnavia 515 [wp3], siamo in una faggeta, saliamo ripidamente per circa m.750 fino al Passo dei Rombiceti [wp4], sul crinale. Da qui prendiamo a sinistra e con un bel sentiero fra rocce e prati arriviamo dopo km. 1 al Balzo delle Rose [wp5]. Dopo una giusta sosta panino, proseguiamo in discesa fino a ristrovare la strada del Duca in loc, Rami Secchi, e da li proseguire sulla strada forestale, che abbiamo percorso all'andata, che ci riporta al Madonnino. 
Totali km.8,5 - ore cammino 3:30 + soste.


scarica traccia da wikiloc




Powered by Wikiloc


martedì 16 giugno 2020

2020 Pelago anello delle Ville



apri altre foto


DESCRIZIONE

La descrizion parte da Pelago (servizi di alimentari, forno, bar). Si parcheggia [000] nel posteggio nei pressi del centro storico e si entra a piedi nel borgo. Qui abbiamo due possibilità: 




1) in blu. Dall'ampia piazza del Mercatale, proseguiamo in lieve discesa fino in fondo alla piazza,dove si prende il vicolo e le scalette che scendono al vecchio ponte sul torrente Vicano. La strada è già segnata come sentiero 11 e porta ad attraversare la provinciale (attenzione al traffico) per poi salire sulla strada in cemento proprio davanti a noi [001] che ci porterà a Villa Grassina seguendo il sentiero n 13. 

Descrizione della traccia
2) in rosso. Dalla piazza dove c'è la chiesa della compagnia: Oratorio del SS Crocifisso e poco piu avanti Bar Pasticceria, proseguiamo con attenzione su strada provinciale Vallombrosana, in discesa, e dopo alcuni tornanti (600 metri circa), troviamo sulla sinistra una strada in cemento e in forte pendenza [001] che ci porterà a Villa Grassina seguendo il sentiero n 13.
Dopo la Villa, si sale ancora sulla strada per poi piegare decisamente a sinistra [002], poco dopo prendiamo il sentiero a destra [003] fare [attenzione perchè non si vede bene],che ci porta per campi  e boschi, verso la Casa Certina. A un primo bivio prendiamo a destra [004] a un secondo bivio a   sinistra [005] . Poco dopo prendiamo a destra [006] arrivando in breve a Ristonchi, dominato dal torrione medievale. Si scende ora sulla strada in direzione Sud, sempre più ampia, a un primo bivio andiamo a diritto [007], fino a sfociare sulla strada asfaltata [pensilina fermata bus e fontana] che prendiamo a sinistra [008] verso Paterno. Poco dopo lungo la strada provinciale prendiamo uno stradello a destra [008a] in discesa passando  sopra la Villa di Paterno, per prendere poi il sentiero n. 6 che scende, sempre su asfalto, a un primo bivio giriamo a destra [009] verso la Chiesa di Pagiano e poco dopo alla Villa di Melosa.
Il sentiero 6 passa ora nell'oliveta,aprire e richiudere il cancello [010]. Dopo 200 m inizia la discesa nel bosco con sentiero accidentato, fino a raggiungere la strada per Fontisterni. Arriviamo in paese su asfalto, lo attraversiamo e prendiamo a destra [012]. La strada ci porta alla chiesa di S. Lucia [012a], Attenzione la strada per il momento è chiusa per una frana anche ai pedoni. Noi l'abbiamo percorsa ugualmente cercando di non sostare sotto la frana che deve essere messa in sicurezza. La strada, parte sterrata e parte in asfalto, arriva a Colle, dove il sentiero 16 attraversa la strada Carbonile - Paterno. L'attraversiamo e continuiamo a diritto sulla strada sterrata, arrivando di fronte alla Villa di Altomena. Da qui scendiamo verso Est sulla strada di mezzacosta, una sterrata [013] in parte dissestata da piccole frane e casolari distrutti da ampie crepe che ci porta alla Casa della Pieve [maneggio]. Passiamo di lato all'agriturismo e scendiamo su una strada non asfaltata continuando a seguirla fino a trovare la provinciale che prenderemo a sinistra per raggiungere Pelago.

Ore cammino: 7 compreso soste
Difficolta: E 
Dislivello salita m 568
km totali: 15,870
Apri percorso in 3D