Libro Aperto

Libro Aperto
libro Aperto

giovedì 25 marzo 2021

2021 lungo l Arno fino a Badia a Settimo

 

                                      Campanile Abbazia a Settimo



DESCRIZIONE

Iniziamo il nostro anello dalla passerella pedonale dell'Isolotto  [001] proseguendo lungo Arno sponda sinistra fino ad arrivare quasi al Ponte all'Indiano dove giriamo a sinistra [002] in via dell'Isolotto.La percorriamo fino alla sua fine, costeggiando l'orti sociali e saliamo sull'argine dell'Argingrosso proseguendo a destra [003] verso il viadotto dell'Indiano. Poco dopo scendiamo attraversiamo la strada via dell'Argingrosso e poco dopo giriamo a sinistra in via Canova, continuiamo in via Simone Martini e dopo l'ingresso dei veicoli sul viadotto, sulla destra prendiamo via di San Bartolo a Cintoia [004]. La seguiamo un po per strada e un po sull'argine della Greve fino al Ponte Nuovo di Mantignano.Qui giriamo a destra [005] sull'argine sinistro della Greve, costeggiando sulla sinistra via dei Pozzi di
Mantignano,seguiamo l'argine fino alla foce della Greve in Arno e prendiamo a sinistra in pari per poi prendere l'argine [006] .Continuiamo fino alle case sull'arno dove a sinistra con via di Ugnano si può arrivare alla chiesa, noi invece proseguiamo a diritto su l'argine, passiamo sotto l'autostrada e continuiamo fino alla passerella pedonale in costruzione all'altezza di Badia a Settimo. Scendiamo l'argine e prendiamo a sinistra [007] via della Nave di Badia fino a trovare l'Abbazia di Badia a Settimo [008].L'Abbazia era chiusa ma la Vera ci ha messo a disposizione un suo articolo pubblicato sul giornale Cronache di Cammini. apri qui.
Il ritorno segue la solita traccia di andata. Noi abbiamo fatto una variante:
Torniamo indietro fino a ritrovare via San Bartolo a Cintoia e via Simone Martini, l'attravesiamo e continuiamo a diritto sempre via di San Bartolo a Cintoia, entriamo nel borgo vecchio di Cintoia, poi "zizzagando" arriviamo in via Modigliani e all'altezza del Bar Pasticceria Di Fede giriamo a sinistra in via dei Platani, e a destra in lungarno dei Pioppi fino ad arrivare al punto di partenza [009].


DATI GPS

giovedì 18 marzo 2021

2021 ANELLO MONTALVE - P.LE LEONARDO - SERPIOLLE

 



DESCRIZIONE

Usciti dal Parcheggio IL PARCO [wp001], prendiamo a destra via della Quiete, e arrivati al bivio giriamo a destra [wp002] verso il Convento delle Montalve. Da qui proseguiamo in via di Boldrone fino a incrociare via della Pietraia che prenderemo a destra [wp003]. Costeggiamo il Giardino di Santa Maria Novella e La Villa Medicea della Pietraia. Proseguiamo su strada stretta, al bivio giriamo a destra [wp004] arriviamo alla Caserma dei Carabinieri Cinofili e continuiamo sempre su via di San Michele a Castello fino a incrociare via della Castellina che prendiamo a sinistra [wp005]. Arrivati al Convento Santa Lucia alla Castellina, dopo pochi metri a destra [wp006] in salita prendiamo il sentiero CAI n.4.  Al primo bivio che troviamo sulla destra noi  continuiamo a diritto [wp007] sempre sul CAI 4. Dopo aver oltrepassato l’ex Monastero e la chiesetta di San Bartolomeo [wp008] raggiungiamo il Ponte Spartimoglie [wp009]. Non attraversiamo il ponte e prendiamo un piccolo sentiero davanti a noi per arrivare alla Cascata Giallina [wp010]. Dopo una foto di rito torniamo sui nostri passi e giriamo a sinistra [wp011] sul sentiero CAI n.3 che in forte salita ci porta a intersecare il sentiero che a sinistra porta con il CAI 2b alla Torre Baracca, mentre a destra [wp012] sempre con il CAI n.3 porta  piazzale Leonardo da Vinci. Noi optiamo per quest’ultimo. Arrivati al Piazzale [wp013] dopo una breve sosta, ripartiamo in forte discesa con il sentiero CAI 5b [wp014], lo seguiamo fino a un primo bivio che prendiamo a sinistra [wp015] e poco dopo un ulteriore bivio che prenderemo sempre a sinistra [wp016]. Arrivati a intersecare il sentiero CAI n.5 giriamo a sinistra [wp017]. Arrivati a una curva a gomito, dove troviamo segnalazioni  a diritto per Serpiolle, noi prendiamo a destra [wp018] la carrareccia senza numerazione fino ad arrivare a Ruffignano alla sua chiesetta di San Silvestro [wp019]. Pochi metri e giriamo a sinistra [wp020]  in via di Serre. Arrivati a delle case prendiamo a sinistra [wp021] per campi in discesa che seguiremo fino a un borro per poi risalire fino a intersecare un sentiero che prenderemo a destra [wp022] fino a rientrare sul sentiero CAI n.5 [wp023] che in discesa su strada asfaltata ci porta fino a San Lorenzo a Serpiolle. Da lì una lunga scalinata in discesa [wp024] ci conduce alla frazione di  Serpiolle dove giriamo a destra [wp025] per strada asfaltata. Passiamo le Cappelle del Commiato e poco dopo abbiamo due possibilità per tornare al punto di partenza:

 1 Arrivati all’altezza di via Della Loggia Dei Bianchi girare a destra sulla stessa via, continuare fino a via Pietro Dazzi e entrare nel Parco dedicato a Don Forconi, dal quale in breve si arriva  al parcheggio da dove abbiamo iniziato il percorso.

 2  Continuare a diritto in via delle Gore fino alla rotonda con via Cacciaguida, da dove, tenendo la destra si arriva al parcheggio.


DATI GPS



 














mercoledì 10 marzo 2021

2021 FIRENZE: HOBIHALL - GIRONE - P.TE VERAZZANO

 



Passeggiata lungo l'Arno da l'Hobihall al Girone e tornando indietro siamo arrivati al P.te Verazzano e a ritroso fino a l'Hobihall.







martedì 9 marzo 2021

2021 Ponte a Mensola - Settignano. anello basso

                                Settignano
APRI LE FOTO

DESCRIZIONE

Arrivati a Ponte a Mensola parcheggiamo l'auto in Via di Vincigliata [wp01], torniamo indietro fino al ponte e giriamo a destra [wp02] e subito dopo di nuovo a destra [wp03] in Via di Ponte a Mensola che seguiamo, prima in pari e poi in salita, fino a S.Martino a Mensola [04]. Qui prendiamo a destra in lieve discesa e dopo 250 m circa arriviamo al Mulino i Tatti detto anche Il Mugnaio [wp05]. Qui attraversiamo la strada e proseguiamo diritto su uno stradello sterrato (privato ma di uso comune) che risale i campi per arrivare comodamente  al Podere Mensola [wp06]. Passiamo il cancello (sempre aperto) e giriamo a sinistra [07] su Via di Corbignano. La prima casa che incontriamo al civico n.10 è quello che rimane della casa del padre di Boccaccio [wp08] e poco dopo arriviamo a Corbignano esattamente all'Oratorio della Madonna del Carro [wp09] dove giriamo a sinistra fra le belle case. Arrivati in fondo al borgo dopo una curva  prendiamo un sentiero sconnesso e infrascato fra le canne sulla sinistra [wp10]. Lo seguiamo in salita fino a trovare una casa [wp11] continuiamo a diritto e poco dopo giriamo a destra [wp12] verso Villa Pieragnoli. La superiamo e continuiamo in salita su carrareccia e fatti 100 m circa al bivio prendiamo a sinistra [wp13], siamo sul sentiero cai n.2. Fatti pochi metri  continuiamo a diritto [wp14] e dopo 200 m prendiamo a destra [wp15] e poco dopo di nuovo a destra [wp16]. Proseguiamo sempre su carrareccia per circa 300 m  e prendiamo a sinistra [wp17] costeggiando la casa sulla nostra sinistra, poco dopo siamo al punto piu alto Poggio al Vento m.240 [wp18]. Proseguiamo a diritto in discesa e dopo 150 m arriviamo a Casa al Vento [wp19], Proseguiamo a destra sul sentiero in discesa e sconnesso fino a d arrivare sulla strada asfaltata Via Desiderio da Settignano che prenderemo a destra [wp20].  La percorriamo per circa 500 m e arriviamo all'Oratorio di Vannella, lo superiamo e subito dopo prendiamo a sinistra [wp21] uno stradello in discesa (Via di Feliceto). Lo stradello disagevole diviene sentiero dopo una panchina in legno (panorama di Settignano). Poco dopo un tratto  scivoloso, al bivio continuiamo a diritto [wp22] e attraversiamo il borro su una passerella di lastre di arenaria. Si prosegue ora  sul "Sentiero degli Scarpellini"che seguiamo fino a trovare sulla nostra sinistra le scale [wp23] che aggirando il complesso monastico di Feliceto ci porta in Piazza Desiderio da Settignano[wp24]. Qui prendiamo a sinistra Via Simone Mosca in leggera salita arrivando in Piazza Tommaseo centro di Settignano. Attraversiamo la strada e proseguiamo a diritto in Via della Capponcina [wp24a]. La bella strada stretta scende dolcemente fino a Ponte a Mensola, incontrando Ville storiche, fra queste: al civico n.65 Villa Michelangelo [wp25], al civico 75 La Porziuncola [wp26] dove dimorò Eleonora Duse, al civico 32 La Capponcina [wp27] dimora di Gabriele D'Annunzio. Arrivati quasi alla fine della via, sulla destra panorami su Firenze.Al bivio a T prendiamo a destra [wp28] Via Madonna delle Grazie che ci porta prima a Villa Il Quercione e poco dopo a Villa Strozzi [wp28a].Continuiamo ancora a diritto fino a incrociare un grande prato che attraversiamo a diritto [wp29] per arrivare alla stradella sopraelevata davanti a noi che prenderemo a destra [wp29a]. Percorsi circa 180 m prendiamo a sinistra il ponticello in legno [wp30] che attraversa il torrente Mensola. Proseguiamo su Via Della Madonna delle Gazie fino a sbucare su Via Gabriele D'Annuzio dove giriamo a destra [wp31] arrivando poco dopo al Ponte a Mensola, concludendo il nostro anello. 

DATI GPS