Monastero San Juan de la Pena Spagna

Monastero San Juan de la Pena Spagna
Monastero San Juan de la Pena Spagna

venerdì 29 novembre 2013

Anello Poggio Valicaia...var. panoramica.

L'inizio del percorso è dal Vingone (piazza grande prima del sovrappasso dell'autostrada), possibilità di parcheggio. Attraversiamo il ponte sull' autostrada A1, subito dopo giriamo a sinistra in direzione di Casignano (strada asfaltata). Continuiamo in salita fino a trovare un bivio che prendiamo a destra (andando a diritto si arriva a Casignano). Arrivati a una grande casa giriamo a destra per via delle Cave. Su strada sterrata arriviamo fino a un bivio che prendiamo a sinistra in salita fino a trovare un altro bivio che prendendo a destra ci porta alla cappella di S. Zanobi. Da qui continuiamo su sterrato fino a trovare una larga strada bianca (cartellonistica ), giriamo a destra passando  davanti all'ingresso per il parco di poggio Valicaia. In celeste l'inizio e la fine della variante panoramica:
non entriamo nel parco ma continuiamo a diritto per la strada bianca, poco dopo a un bivio continuiamo a destra fino a trovare la strada asfaltata, giriamo a destra fino a trovare un bivio sterrato sulla sinistra, lo seguiamo fino a trovare la strada asfaltata (via dell'Arrigo), che seguiamo a sinistra.
Continuiamo e poco dopo arriviamo a un trivio di strada loc. Pian dei Cerri. Attraversiamo la strada e prendiamo per Roveta seguendo la strada asfaltata fino a Marciola. Dopo una breve visita alla chiesetta di Santa Maria a Marciola torniamo sui nostri passi prendendo a sinistra la strada in discesa. Poco dopo prendiamo il bivio sulla destra (via di Roncigliano) la seguiamo per asfalto in discesa fino a trovare sulla destra un bivio (cartellonistica) sentiero sterrato. Percorriamo il sentiero che qui purtroppo è sempre fangoso...oggi abbiamo trovato anche alberi caduti sul sentiero che abbiamo superato senza difficoltà. Al prossimo bivio ( case di fronte) prendiamo a destra (cartellonistica AR) lo seguiamo fino a trovare la strada S.P 98 che prendiamo a destra...costeggiamo le case di Pian dei Cerri e alla fine di esse giriamo a sinistra ritrovando via dell'Arrigo. La seguiamo in discesa fino a ritrovare il ponte sull'autostrada A1 e infine il Vingone.


Per scaricare la traccia vai su Wikiloc  


venerdì 8 novembre 2013

Dalla Querce in Calvana e ritorno

Non starò a riscrivere di nuovo il percorso, per questo vi rimando alla descrizione del 2010 

La novità è stata di visitare le rovine della chiesa San.Biagio a Cavagliano.

Cavagliano è una frazione isolata del comune di Prato, situata sulle pendici dei monti della Calvana meridionale. La frazione, di origine medievale, è stata completamente abbandonata negli ultimi decenni.
Si conservano i resti dell'abitato, con i ruderi di vari edifici in pietra di origine medievale, tra i quali la Palazzina Ginori, oltre alla chiesa di San Biagio a Cavagliano e la cappella del cimitero di Cavagliano.
Il luogo è raggiungibile tramite la via di Cavagliano, che collega Filettole a Travalle e in larga parte divenuta sentiero.

La chiesa di San Biagio a Cavagliano è un edificio religioso situato nel territorio comunale di Prato, sulle pendici della Calvana, presso la frazione di Cavagliano
L'edificio religioso è situato poco fuori dall'abitato ed è documentata la sua presenza in una mappa del 1584.
Ad aula unica, col fianco destro addossato ad un fabbricato di cui si conservano i resti, tra i quali anche un edificio turriforme all'estremità anteriore destra; originariamente la facciata del complesso era preceduta sul lato anteriore da un portico ligneo, la cui esistenza era ancora documentata in fotografie scattate alla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso.
Attualmente l'edificio religioso si presenta sotto forma di ruderi, col campanile a vela che si eleva sul lato sinistro del prospetto anteriore con due celle campanarie ad arco tondo; sulla parte alta della facciata anteriore sono visibili i resti dell'originaria finestra quadrangolare incavata nella parete. Il portale d'ingresso era preceduto da una serie di gradini, mentre il prospetto posteriore si caratterizza per la presenza dell'abside semicircolare.
Il tetto della copertura sommitale risulta oramai interamente crollato.




PERCORSO e dati gps: 
Tempo di cammino: 5,40
km:. 15
Difficoltà: E

ALTIMETRIA










La traccia potete scaricarla da:
Wikiloc (  Morino )