Monastero San Juan de la Pena Spagna

Monastero San Juan de la Pena Spagna
Monastero San Juan de la Pena Spagna

venerdì 27 febbraio 2015

Dal Passo della Calla al M. Falco 27.feb.2015

Scesi dall'auto ci siamo detti con Giovanna "ma 'ndo si va"....la nebbia non ci faceva vedere niente o quasi.
Le copiose nevicate avevano reso il bosco...un bosco incantato. La galaverna aveva ricamato i suoi disegni sui rami degli alberi che per il peso si inchinavano fino a toccare terra.
I segnavia del cai per la maggior parte erano coperti dalla tanta neve e proseguire era difficile. Grazie al gps siamo riusciti a seguire la traccia. In particolare dopo il rifugio della Burraia, sui prati che si devono attraversare, non si vedeva niente e per rientrare nel bosco è stata....utile la tecnologia gps.
Nonostante tutto è stato bellissimo e il bosco incantato ci ha accompagnati fino al M. Falco.



La traccia gps

giovedì 26 febbraio 2015

Anello Pontassieve. Montefiesole. Pievecchia.


Da Pontassieve anello di ore 4 da fare anche in mattinata. 
Per la descrizione dell'anello vi rimando a quella del 2013... 
apri qui.



La traccia gps si può scaricare da Wikiloc.





venerdì 20 febbraio 2015

Prato Spilla M.Bragalata verso il Sillara....ciaspolata.

19.Febbraio 2015...data da ricordare per la copiosa quantità di neve che abbiamo trovato e per i panorami mozzafiato.
Da Prato Spilla si percorre lateralmente la pista da sci, in alto possiamo andare ancora per pista e poi girare a destra seguendo in diagonale il sotto cresta fino al lago Martini e poi salire al M. Bragalata. Oppure fare come abbiamo fatto noi: seguendo la pista fino a un certo punto per poi seguire nel bosco il sentiero 705 che sale sulla nostra destra fino a raggiungere un passo...alla nostra destra il M.Torricella a sinistra un traverso che dovevamo prendere ma le difficoltà tecniche ci hanno impedito di farlo. Siamo cosi scesi nel vallone di fronte per poi risalire al lago Martini e infine salire al Bragalata.
Sulla cresta siamo immersi in un panorama che non ha uguali, spaziando dal mare del golfo della Spezia alle Apuane e alle lontane Alpi.



Da questa cattura si vede l'anello del percorso estivo fatto da me e Giovanna poco prima del Bragalata.(Guido 1).
(Guido 2) è il punto dove sono arrivato Io con ciaspole il 19.feb.2015 .Giovanna e i nipoti Alberto, Simona e Stefano sono arrivati sul crinale ma purtroppo non c'e la traccia del percorso che dal punto Guido 2 arriva fino al M. Bragalata. (dalla cattura si può intuire).

giovedì 12 febbraio 2015

Val d'Ambra anello Pietraviva

Grazie a un percorso già fatto dai "Compagnia dei Pellegrini Erranti" abbiamo preso spunto per farlo anche noi "Il nostro Mercoledi".
L'anello, a parte i primi 20 minuti di provinciale SP 540 è molto bello e panoramico. 
Tocca le località di Pietraviva, Ponticelli, Rapale, Sogna, Badia a Ruoti.


APRI ALTRE FOTO


Descrizione:
Partiamo da Pietraviva imbocchiamo la SP540 direzione Siena,dopo circa 20 minuti di cammino (attenzione la strada è molto trafficata), giriamo a sinistra seguendo i segnavia cai 117a attraversando il torrente Ambra. Poco dopo, circa 5 minuti, giriamo a destra e dopo altri 5 minuti prendiamo a sinistra. Seguendo sempre i segnavia cai 117a continuiamo per altri 25 minuti circa e giriamo a sinistra. Dopo altri 20 minuti circa arriviamo su una carareccia che prendiamo a destra (cont. diritto). Altri 15 minuti circa e arriviamo su una strada asfalto che prendiamo a sinistra e dopo altri 10 minuti arriviamo al borgo fortificato di Rapale. Dopo una breve visita riprendiamo il cammino seguendo sempre i segnavia cai 117a e dopo circa 30 minuti arriviamo al borgo di Sogna (antico castello diroccato, chiesa e monumento ai caduti).
Dopo la visita dovete tornare poche decine di metri indietro e prendere il segnavia cai 125 che imbocchiamo in discesa.
Se invece non visitate il borgo poco dopo il cimitero prendete a sinistra (fare attenzione quasi una inversione a u il segnavia cai 125). Dopo circa 60 minuti giriamo a destra per la Badia a Ruoti. Qui dobbiamo fare attenzione: chi vuole visitare il borgo deve andare alla Badia (chiusa), altrimenti lasciando il segnavia cai 125 giriamo a sinistra per asfalto e dopo 30 minuti circa attraversiamo la SP540 e in salita dopo 10 minuti circa arriviamo in centro di Pietraviva.

Per arrivare a Pietraviva inizio percorso da Firenze



Traccia GPS scaricabile da Wikiloc


Traccia alternativa in zona dell'amico Dariomi