Monastero San Juan de la Pena Spagna

Monastero San Juan de la Pena Spagna
Monastero San Juan de la Pena Spagna

domenica 27 novembre 2016

"Svizzera Pesciatina" anello di San Quirico

Non a caso si chiama "Svizzera Pesciatina" le eccellenze di questa zona sopra a Pescia sono innumerevoli e noi ne abbiamo esplorato solo un tratto. La bellezza dei piccoli borghi con le sue strette strade in forte pendenza, l'incanto dei colori del bosco affascina e incanta. Come mi è capitato di dire altre volte, nessun pittore può ripetere sulla tela tale bellezza, può solo dare una sua interpretazione,ma il regalo dei colori che ci dona madre natura è un'altra cosa.


Dal posteggio di San Quirico wp01 km.0, dobbiamo salire tutto il paese fino a ritrovare le mura in alto wp02 km.0,5. Prendiamo la strada asfaltata davanti a noi e fatto un tornante sulla sinistra arriviamo a un bivio.  Dobbiamo continuare a diritto su strada forestale.wp03 km.0,6 la seguiamo per 300m circa e sulla destra prendiamo il wp04 km.0,9 che inizia subito a salire per il bosco. Fatti due chilometri usciamo dal bosco wp05 km.2,1, il nostro anello va a destra su forestale in falso piano fino a un bivio sulla destra wp06 km.3,5 dobbiamo continuare  a diritto ancora per la forestale. Poco dopo ancora un bivio questa volta sulla sinistra wp07 km.3,6 ma ancora dobbiamo continuare a diritto. Fatti altri 500 m circa arriviamo al rifugio Uso di Sotto wp08 km.4,1. Dopo un doveroso merendino sui tavoli esterni al rifugio, torniamo indietro ripercorrendo la forestale a ritroso fino al wp05. Qui invece di scendere dal solito sentiero di salita, continuiamo a diritto per forestale e poco dopo arriviamo al Santuario della Madonna del Tamburino con una fontana nel mezzo del prato.wp09 km.6,1. Con il santuario alle nostre spalle iniziamo a scendere su forestale percorrendola per 1900 m dove troviamo il sentiero n.50 wp10 km.8 che ci porterebbe a San Quirico direttamente in circa due chilometri. Noi visto la situazione del sentiero, terreno fangoso e infrascato inizialmente, abbiamo deciso di continuare per forestale scendendo fino a trovare delle vecchie serre per fiori abbandonate e poco dopo la strada asfaltata comunale wp11 km.9,8 che prendiamo a sinistra camminando con attenzione, anche se la strada e poco trafficata, fino a ritrovare il posteggio di San Quirico km.11,3. Cosi facendo abbiamo allungato l'anello di km.1,3.









2 commenti:

  1. Devo dire che pur abitando in una bella regione come l'Emilia Romagna, la Toscana è una terra meravigliosa. La denominazione di "Svizzera Pesciatina" l'ho imparata in occasione di una mia escursione sulla Penna di Lucchio che sicuramente conoscerai, per questo ti rimando al mio post http://escursionismo360.blogspot.it/2014/02/penna-di-lucchio-e-monte-memoriante-ee.html. L'intero giro con la salita e discesa attraverso il monte Memoriante è abbastanza impegnativo, non è segnato e prevede tratti di facile arrampicata, nulla esclude che possiamo "ritagliarci" il giro come meglio vogliamo!! Christian

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristian, il tuo anello della Penna di Lucchio deve essere molto bello....chissà un giorno vedremo di aggiustarcelo per le nostre possibilità. Un caro saluto e "Buon Cammino"
      Guido

      Elimina