Monastero San Juan de la Pena Spagna

Monastero San Juan de la Pena Spagna
Monastero San Juan de la Pena Spagna

lunedì 18 febbraio 2013

Anello dei Castelli nella valle di Cintoia


Il percorso fatto domenica 17 febbraio con il gruppo di amici di "Cronachedicammini" è stato molto bello. Per la cronaca l'anello éra già stato fatto da me nel marzo 2012 apri qui la descrizione di quel giorno.
Vi ripropongo una nuova decrizione per delle piccole, ma importanti modifiche, apportate al percorso.


DESCRIZIONE:
L'anello in gran parte passa sul tracciato della vecchia strada etrusca, poi romana e medioevale che scendeva verso Firenze per la valle di Cintoia.





Dalla Pieve di Mugnana scendiamo  all'omonimo Castello e continuando sulla  strada asfaltata poco dopo sulla destra troviamo il segnavia n. 18 che in ripida salita (difficoltà in caso di pioggia...molto fango) ci porta a Case al Monte, ruderi alle pendici di San Giusto. Proseguiamo in discesa su carreccia e poco dopo sulla nostra sinistra arriviamo a case Venagrossa un bellissimo casolare, molto panoramico. Scendendo arriviamo a La Panca  e continuiamo a diritto per asfalto, inboccando via Don Corrado Raspini. Poco dopo sulla destra prendiamo per Cintoia Alta, ne visitiamo il piccolo borgo e ritorniamo sui nostri passi fino al bivio, proseguendo il nostro cammino a diritto. A un bivio giriamo a sinistra su sentiero che (in caso di pioggia difficoltà) in ripida discesa, ci porta al Castello di Cintoia del quale rimangono alcune mura, mentre il borgo del 1200 è ben restaurato e diviso in piccole proprietà. Scendiamo ancora e, prima di attraversare il ponte sul rio, giriamo a destra. Giunti in un prato, il sentiero sembra finire ma sulla destra c'è un piccolo passaggio tra le sterpaglie e un rivolo d'acqua che guadiamo facilmente per arrivare alle case Il Molino con un ponticino medioevale. Lo attraversiamo per passare il rio e continuare a diritto con  segnavia n 18.  Subito dopo sulla nostra destra  la  bella struttura di un B&B.(vecchio Mulino) con dietro un imponente muro a retta . Continuiamo in salita fino a un bivio di un sentierino, lo prendiamo a diritto in ripida discesa (lastricato medioevale) siamo in uno dei punti più significativi del percorso. Arriviamo al ponte medioevale con le cascatelle sul rio Sezzate. Continuiamo su un pezzo di lastricato medioevale  ancora ben visibile. Piu avanti un antico mulino (ruderi).
Il percorso prosegue sul lato destro del rio. Ogni tanto delle belle pozze d'acqua ci fanno pensare a come potremmo farci un bel bagno in estate. Proseguiamo fino a trovare case Filicaia con una importante fonte, poco dopo arriviamo al Castello di Sezzate, che possiamo ammirare solo dall'esterno. Qui  giriamo a sinistra scendendo lungo la viottola nei campi d'ulivo fino a raggiungere un nuovo rudere  (antica casa dei gabellieri), passiamo il rio Sezzate su un ponticello molto bello, e  continuiamo in ripida salita su terreno franoso e sconnesso arrivando di nuovo al castello di Mugnana, dove girando a destra sulla provinciale ritorniamo alla Pieve di Mugnana... punto di partenza.

 DATI GPS




Carta Topografica: Monti del Chianti n.42 - 43 Multigraphic 1:25000

Nessun commento:

Posta un commento