luna

luna

giovedì 19 marzo 2015

Gaiole anello delle Pievi Romaniche


Iniziamo l'anello dalla chiesa di Gaiole in Chianti (volendo si può iniziare l'anello anche da Vertine).
Il percorso non è segnato bene, i segni bianco rossi del CAI sono scarsi, è più facile trovare ogni tanto dei segni celesti....(ippovia?).  
La miglior cosa per chi ha un GPS è seguire la traccia .
Cercherò comunque di descrivere in breve il percorso.

DESCRIZIONE
Dalla Parrocchiale di Gaiole saliamo per strada asfalto dirigendoci verso la prima pieve, quella di  Spaltenna. Continuiamo costeggiando vigne e bosco arrivando cosi a San Piero in Avenano.(noi l'abbiamo saltata scendendo direttamente per campi alla casa torre).
Da S.Piero in Avenano scendiamo fino a una casa con torre che sulla carta topografica è segnata come loc. San Piero Terre. 
Da qui prendiamo  la carrareccia difronte alla casa che in discesa porta fino alla strada asfalto, (sulla carta topografica è segnata come ss. n.429 ma in realtà è la sp n.2).
Attraversiamo la strada prendiamo la carrareccia che attraversa il torrente della Piana e in forte ascesa arriviamo alla chiesetta di San Sebastiano, e poco dopo al borgo di Adine. Proseguiamo fino alla strada asfalto, giriamo a destra e subito dopo a sinistra verso S.Polo in Rosso.
Dopo circa 500 metri senza arrivare a S.Polo in Rosso, sulla destra si prende un sentiero che scende costeggiando a metà costa delle belle vigne fino ad arrivare su un ponticino che attraversiamo e risaliamo a diritto con il sentiero che ci porta a borgo di Galenda. Passati sotto un portico, alla strada prendiamo a diritto in discesa per carrareccia (questo tratto non è facile descriverlo, chi ha il gps è meglio seguire la traccia)....passata una zona acquitrinosa saliamo sempre su carrareccia fino ad arrivare a una strada asfaltata che seguiremo in discesa fino a trovare La Pieve di S. Giusto in Salcio. Proseguiamo sempre su strada al bivio prendiamo a sinistra, attraversiamo il ponte sui fossi dei Frati e delle Filicaie giriamo a destra sempre su asfalto. Poco dopo sulla destra prendiamo la strada sterrata indicazioni Valimaggio Capannole e al primo bivio, indicazioni Capannole, giriamo a destra... al secondo bivio indicazioni Capannole ci teniamo sulla sinistra  arriviamo cosi alla massima quota con slargo con dei grossi massi, ottimo punto sosta per il "solito panino". Iniziamo a scendere, arriviamo alla sp.n.2, la prendiamo a sinistra e poco dopo sulla destra una strada bianca inizia a risalire (da qui descrivere il percorso diventa complicato....il consiglio, per chi ha un gps è di seguire la traccia). Dopo diversi sali scendi arriva la piettata finale che porta a Vertine. Arriverete con il fiatone ma la bellezza di questo borgo è unica e vi ripagherà dello sforzo per arrivarci.
Dopo una breve sosta e le foto di rito riprendiamo il cammino passando dalla porta accanto alla torre medioevale e prendendo a destra scendiamo per strada asfalto fino a Gaiole.
Buon cammino.

   
                   Pieve di Spaltenna



Scarica qui la traccia da Wikiloc
L'altimetria è tutta sfalsata..."mea culpa" non ho azzerato l'altimetro a inizio traccia. 
La traccia è pulita... direi ottima.

Per arrivare al punto di partenza dell'anello


Nessun commento:

Posta un commento