luna

luna

giovedì 8 marzo 2012

Anello di Cintoia...da Mugnana per l'antica strada romana, poi medioevale.


Il percorso fatto ieri (mercoledi) è molto bello. L'anello in gran parte passa sul tracciato della vecchia strada etrusca, poi romana e medioevale che scendeva verso Firenze per la valle di Cintoia.



DESCRIZIONE:
Da Mugnana saliamo  all'omonimo Castello e continuando sulla  strada asfaltata poco dopo sulla destra troviamo il segnavia n. 18 che in ripida salita (difficoltà in caso di pioggia...molto fango) ci porta a Case al Monte, ruderi alle pendici di San Giusto. Proseguiamo in discesa su carreccia e poco dopo sulla nostra sinistra arriviamo a case Venagrossa un bellissimo casolare, molto panoramico. Continuiamo fino a La Panca  e andiamo a diritto per asfalto, in via Don Corrado Raspini. Poco dopo sulla destra prendiamo per Cintoia Alta, ne visitiamo il bel borgo e ritorniamo sui nostri passi fino al bivio, da cui proseguiamo il nostro cammino andando a diritto. Arriviamo a un bivio e sulla sinistra prendiamo un sentiero che ( anche questo in caso di pioggia difficoltà) in ripida discesa ci porta al Castello di Cintoia del quale rimangono alcune mura, mentre il borgo del 1200 è ben restaurato e diviso in piccole proprietà. Scendiamo ancora e, prima di attraversare il ponte sul rio, giriamo a destra. Giunti in un prato, il sentiero sembra finire ma sulla sinistra c'è un piccolo passaggio tra sterpaglie, da cui si scende in una viottola che prendiamo a sinistra e poi a destra, costeggiando la siepe che delimita una proprietà privata, fino al rio che dobbiamo passare, su cui ci sono strutture metalliche che aiutano il guado.Questa manovra ci porta a un ponticino medioevale dove riparte il tracciato del segnavia n 18. Passiamo la  bella struttura di un B & B. con dietro un imponente muro a retta . Continuiamo fino a un bivio: le indicazioni dicono di andare a destra nel bosco in ripida discesa ma il fango e le sterpaglie ci fanno desistere. Il problema viene risolto continuando sulla stessa strada fino a girare poco dopo sulla destra lungo un sentiero che ci riporta sul tracciato giusto del sentiero 18 proprio in uno dei punti più significativi del percorso: il ponte medioevale con le cascatelle sul rio Sezzate e un pezzo di lastricato romano o medioevale  ancora visibile. Piu avanti un antico molino (ruderi).Il percorso prosegue sulla destra del rio. Ogni tanto delle belle pozze d'acqua ci fanno pensare a come potremmo farci un bel bagno in estate. Continuiamo fino al Castello di Sezzate, che possiamo ammirare solo dall'esterno. Qui  giriamo a sinistra scendendo lungo la viottola nei campi d'ulivo fino a raggiungere un nuovo rudere  (casa dei gabellieri) sul rio con ponticello molto bello. Lo attraversiamo e in ripida salita su terreno franoso e sconnesso arriviamo di nuovo al castello di Mugnana, dove giriamo a destra sulla provinciale e ritorniamo al punto di partenza.
APRI QUI PER APPROFONDIRE 


DATI GPS:
Lunghezza: 14,09 chilometri
Altitudine min:
 211 metri, max: 625 metri
Altitudine cum. salita:
 622 metri, discesa: 622 metri
Livello di difficoltà:
  Medio
Tempo:
  6 ore 38 minuti
Data:  marzo 07, 2012
Ritorna al punto di partenza (anello):   Si
Coordinate: 1062


PERCORSO 



Carta Topografica: Monti del Chianti n.42 - 43 Multigraphic 1:25000

Nessun commento:

Posta un commento